Recensione Asus Rog Phone

Cos’è un game phone? In questo finale di 2018 (ma in realtà si era già cominciato un paio di anni prima) cominciano ad arrivare ufficialmente in Italia i primi smartphone dedicati ai gamers. Asus Rog Phone e’ uno di questi device, forse il massimo esponente (ad oggi sul mercato) di questa categoria in puro stile Asus. Lo sto provando da qualche giorno e ve ne voglio parlare.

Asus con questo terminale entra ufficialmente nel mondo degli smartphone da gioco in pieno stile ROG (Republic of Gamers) che e’ la sua linea di prodotti dedicati (con hardware scelto e overclock di CPU e GPU) con un estetica particolarmente aggressiva e accattivante.

Caratterizzato da un design studiato per il gioco, frontalmente è dotato di due speaker di color rame (potenti, veramente potenti) che permettono di godere a pieno dell’esperienza di gioco senza che l’impugnatura del device venga compromessa. Il display (un amoled) da 6 pollici ha ottimi colori (forse nella taratura di fabbrica leggermente sovraccarichi) e neri profondi, regolabili via software, che con il suo refresh rate impostabile fino a 90HZ rende molto “fluida” l’esperienza di gioco e non solo, veramente bello. L’unica cosa che ho nato è che inclinando il device vira leggermente al rosa (una cosa comune con diversi altri terminali dotati di schermo Amoled…). Spinto dal sistema Android Oreo, dal punto di vista puramente hardware è dotato di un processore Snapdragon 845, selezionato ed in grado di spingere il clock fino a 2.96 Ghz, 8gb di ram e 128gb di storage. La componente grafica (GPU) e’ affidata ad una Adreno 630. Particolare anche il sistema di raffreddamento “GameCool 3D” che tramite camera di vapore e sommato al “AeroActive Cooler” (un accessorio in dotazione che agevola l’estrazione dell’aria calda) permette di affrontare una sessione “full” di gaming senza calo di prestazioni (dovuto al throttling…) e senza un eccessivo aumento delle temperature esterne. Effettivamente, testandolo in questi giorni con giochi tipo Nova Legacy o Asphalt 9 lo smartphone si è sempre dimostrato reattivo e senza calo di frame rate. Ottimo! Altro aspetto estremamente positivo e’ l’audio in cuffia. Abbiamo diverse impostazioni per l’ascolto di musica, si con cavo e sia bluetooth (con supporto DTS X). Non manca la radio FM! Caratteristiche queste non banali, molti altri terminali di fascia alta non hanno queste impostazioni/specifiche. Sto provando tramite Spotify e la qualità in cuffia (sfruttando l’APTX di Qualcomm) è veramente ottima e con ottimi volumi. Promosso anche sotto questo aspetto. Parlando di GPS non manca il supporto al sistema Galileo. Non sono, come ho spesso detto, un amante della fotografia ma questo Rog si comporta benissimo anche sotto questo aspetto, perfettamente in linea con i competitor riesce a fare ottimi video e scatti foto. Per la cronaca è dotato di due camere posteriori 12 Mp + 8 Mp di cui la 8Mp gran angolare. Frontalmente una buona 8 Mp F2 per selfie e riconoscimento facciale 2D. Altro aspetto che mi ha colpito è il modulo wifi, con tecnologia gigabit Wi-Fi 802.11ad, riesce dove altri terminali hanno fallito! Veramente ottimo. Ovviamente è un terminale dual sim e dai test che sto svolgendo la ricezione è ottima. Il tutto viene spinto da una batteria da 4000 Mah che (sono ancora alla seconda ricarica quindi presto per un giudizio definitivo) porta tranquillamente a sera in condizioni di uso “normale” e permette comunque diverse ore di gioco. Va segnato il sistema di controllo incorporato. Lo smartphone e’ dotato di due AirTrigger, un sistema di tasti dedicati che utilizza la tecnologia a ultrasuoni. Questi tasti posti sul fianco destro permettono in landscape di avere due controlli aggiuntivi (tipicamente i tasti L1 e R1 delle console). Un altro di questi “tastini” e’ posto sul fianco sinistro basso e, se premuto con il palmo della mano assieme al tasto destro, abilita lo “squeeze” ovvero un’azione “spremendo” lo smartphone. Ho notato molti riferimenti all’implementazione di Intelligenza Artificiale. Vediamo con il tempo quanto impara…Lo sto affiancando al Note 9, altro top di gamma ma di casa Samsung e non sta minimamente sfigurando, anzi! Come mi ha suggerito un mio amico potremmo dire che il Note 9 è come una “berlina classica”. Comoda, full optional e affidabile, mentre il Rog Phone è una sportiva di lusso. Veloce, cattiva e senza compromessi. Ecco come definirei il Rog Phone, cattivo e senza compromessi ma aggiungerei “tamarro”, al punto giusto, proprio come deve essere un prodotto di nicchia e rivolto ad un pubblico esigente come quello dei gamers. Segnalo, per chiudere questa mia breve recensione, il led posteriore ricavato dal logo ROG di Asus. E’ possibile personalizzare a seconda della modalita’ scelta (XMode con overclock attivo oppure modalità normale) la variazione di colore, intensità’ e ovviamente modo. Veramente sfizioso.
ROG PHONE un terminale che mi sta piacendo e convincendo anche per un uso “normale” di tutti i giorni. Un consiglio, dotarsi di custodia perché il retro in vetro Gorilla 6 lo rende particolarmente scivoloso. Ultima annotazione, la confezione, bellissima!!! Vedete le foto sotto. Alla prossima!

 

 

Both comments and pings are currently closed.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi