FaceApp analizzata dai ricercatori di Check Point

by Gianluca Errera
99 views

Avrete sicuramente sentito parlare della popolare applicazione FaceApp che vi mostra come sarete tra 50 anni o giù di lì, e che è diventata molto popolare in tutto il mondo negli scorsi giorni. FaceApp è stata sviluppata da un’azienda russa, quindi si è sviluppata un’accesa discussione su cosa fa e cosa non fa.

Check Point, che vi ricordo essere una società che a livello mondiale si occupa di sicurezza informaticaha quindi chiesto ai propri ricercatori esperti in mobile di analizzare l’applicazione e di seguito trovate le loro considerazioni sulla sicurezza dell’app.

Here are our findings regarding FaceApp:

 

  1. Permissions:
  2. The app uses very few permissions, and only the permissions needed for the app to operate.
  3. Internet and network state – to connect to FaceApp’s servers and upload data.
  4. Camera – to take pictures and videos.
  5. Read and Write to external storage – for uploading and downloading images to and from the device.
  6. Billing – for in-app purchases (other filters I guess).
  7. Wake lock – part of the FireBase service.
  8. And other gservices permissions

 

  1. Data access:
  2. As mentioned above, the app can access the gallery and external storage.
  3. There is an ability to load a .dex file from the internet, but they use if for Google-related services (permission g.)
  4. Build info of the device is sent to the internet – a part of the FireBase service.
  5. Android OS version, and stuff like that.

 

  1. Image Processing:
  2. We can say that the entire of the image processing process is done on FaceApp cloud servers.
  3. The data is sent to their servers, over HTTPS, to be processed.

 

In conclusion, we have found nothing out of the ordinary in this app.

 

I must say, that this app seems to be developed in a good-fashion – no greedy permissions, and it does what they claim it does.

They even state in their privacy section, that they upload the data to their servers –      https://faceapp.com/privacy

Traducendo:

“In conclusione, non abbiamo trovato nulla di straordinario in questa app. Dobbiamo dire che questa app sembra essere sviluppata in modo discreto, senza autorizzazioni particolari e fa quello che dice. Dichiarano persino nella loro sezione sulla privacy, il caricamento dei dati sui loro server

Ti potrebbe interessare...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi