Recensione: Apple Watch 2

aw2

Ed anche il degno compagno di iPhone 7 plus è arrivato, parlo di Apple Watch 2 da 42mm (nella colorazione oro rosa e cinturino blue notte). Difficile reperirlo sul mercato, il nuovo indossabile della Apple affianca il primo modello con qualche gradita novità.

Partendo dalla confezione, non ci sono sono grandi novità rispetto al model one. Al suo interno il classico carica batteria ad induzione, alimentatore e cinturino più corto (per chi ha un polso più piccolo).
La procedura di accensione e accoppiamento è la stessa di prima ma già qui percepiamo un miglioramento. I tempi sono quasi dimezzati rispetto al watch uno quindi l’introduzione del nuovo processore, ovviamente, funziona. La fluidità nei menu interni è nettamente migliorata, merito dell’upgrade della GPU dedicata. Quindi già al primo utilizzo i miglioramenti sono evidenti.
La batteria, maggiorata rispetto al modello precedente, ha effettivamente una durata migliore (consiglio comunque una ricarica quotidiana, ma almeno a sera ora si arriva con tranquillità!).
La novità più importante, a mio avviso, è l’introduzione del GPS (che funziona anche per le app “esterne”). Questo permette, ad esempio, un utilizzo in ambito sportivo più completo (e non solo, basti pensare all’app mappe…).

La chiamata gestita direttamente dallo smartwach (mi riferisco all’audio dell’interlocutore come fosse un vivavoce portatile..) funziona bene e la voce è pulita ed udibile anche in auto, comodo se siamo alla guida e vogliamo rispondere ad una chiamata.   Tutto questo è gestito dal nuovo WatchOS 3 che a mio avviso è un notevole passo avanti rispetto alla versione precedente.
Graficamente simile ma nella sostanza diverso. Abbiamo la possibilità, ad esempio, di avere un dock dove mettere le app che utilizziamo più spesso richiamabile dal tastino posto sotto la corona. Abbiamo nuove watchface (tra cui le classiche di Minni e Topolino che ora, tappando sullo schermo, ci leggono l’ora a voce…) ma queste sono solo alcune delle cose che OS3 riesce a far fare allo smartwach. Impermeabile, molto carino il sistema di espulsione dell’acqua introdotto Apple (sembra un cagnolino che si sgrulla!) ora permette piccole “immersioni”.
In conclusione, più sottile, più performante e con qualche funzione in più questo Apple Watch 2 mi sta piacendo. Uno smartwatch veramente completo che naturalmente si integra a perfezione con iPhone (forse l’unico limite e che funziona solo con lui!!!).

Vi lascio ad una galleria di immagini.

Ciao e alla prossima