Samsung Galaxy Buds+ Recensione e confronto con Apple AirPods Pro

by Gianluca Errera
162 views

Continua la sfilza di prove di auricolari wireless e questa volta parliamo dell Galaxy Buds+ di casa Samsung, i nuovi auricolari che si affiancano alle Buds di precedente generazione, sarà un passo in avanti? Scopriamolo!

Presentate qualche tempo à le Buds+ solo una evoluzione del modello precedente. Guadagnano in autonomia (quasi 11 ore dichiarate) e nei nuovi driver a due vie. Il tutto ottimizzato come sempre da AKG. Nella confezione troviamo ne nostre Buds+, la custodia che permette la ricarica sia via cavetto usb, tipoC, sia in modalità wireless, un cavetto di ricarica e i gommini di ricambio.

I materiali sono identici alla versione precedente e differiscono solo per la finitura “madreperlata” dei soft touch di controllo. Identiche con il modello precedente anche le modalità di gestione dei comandi. Un tap avvia il brano, il doppio tap risponde alle chiamate etc..etc..
Caratteristica di questi nuovi auricolari è la presenza di due trasduttori per bassi e acuti che in   teoria dovrebbero garantire una resa del suono migliore. In realtà ho trovato questi auricolari un pochino privi di profondità di bassi. Fondamentale è la scelta dei gommini. Alla fine ho optato per dei gommini che già avevo e che mi hanno permesso di avere una resa dei bassi migliore. Ora devo dire in onestà che la qualità non è per nulla male! Quindi è fondamentale sceglierli in misura ai vostri padiglioni auricolari, quelli in dotazione (nel mio caso) non mi hanno soddisfatto. In aggiunta ho impostato la modalità “Dinamica” nell’app di gestione che restituisce un suono più pulito. I test li ho eseguiti sia con Spotify sia con Tidal.

Lato software l’app di gestione, Galaxy Wearable (la stessa che si usa per gestire gli smartwatch) è molto completa. Possiamo gestire l’equalizzazione, le notifiche che vengono lette ed altri parametri fino all’aggiornamento degli auricolari. Ottima la durata delle batterie, non so in tutta onestà se si raggiungono le 11h ore promesse da Samsung ma rispetto al modello precedente durano sicuramente di più.  

Ho anche eseguito una comparazione con le dirette concorrenti della Apple, le AirPods Pro (connesse ad un iPhone 11 Pro Max). Le Buds+ erano connesse al Galaxy S20 Ultra. Questo è stato il risultato, secondo i miei gusti ovviamente:

Musica: AirPods Pro leggermente più corpose. Bassi leggermente più presenti. Alti e medi in linea frai due modelli
Chiamata: Ottimi entrambi i modelli non ho riscontrato grandi differenze (sia in entrata che in uscita)
Attenuazione rumore: Molto meglio gestito sulle Apple. In realtà le Buds+ non attenuano molto ed il sistema che reimmette i suoni tramite microfono non mi ha fatto impazzire
Usabilità: Trovo le Buds+ più comode 
Autonomia: Ottima quelle della Buds+ leggermente inferiore quella delle AirPods Pro

In conclusione, forse per 170 euro la scelta potrebbe ricadere su modelli di altre marche. Non sono male, intendiamoci, ma mi aspettavo un salto in avanti maggiore. Paragonate alla concorrenza, le AirPods Pro nello specifico, musicalmente sono leggermente inferiori. In assoluto sono un buon prodotto ma non un ottimo prodotto. Consiglio come resa le Buds normali anche in ottica di prezzo (notevolmente inferiore oggi).

Ti potrebbe interessare...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi